Canapa legale: quali sono i valori consentiti?

Da qualche anno anche in Italia è arrivata la possibilità di commercializzare e assumere la canapa legale. In questo periodo, anche con un qualche polemica, se n’è sentito parlare, quindi cerchiamo di chiarire qualche dubbio e di vederci un po’ più chiaro.

La canapa legale non è altro che della marijuana con bassi livelli di THC. Infatti, secondo la legge che in Italia disciplina la coltivazione della stessa, la canapa legale deve rispettare i livelli contenuti di THC (da 0,2% con tolleranza fino allo 0,6%). Per capire meglio di cosa si tratta è importante conoscere la differenza tra CBD e THC. Entrambi sono i cannabinoidi fondamentali della cannabis, ma mentre il CBD, ovvero il cannabidiolo, ha effetti rilevanti dal punto di vista della salute (viene infatti adottato per: schizofrenia, disturbi d’ansia, depressione, infiammazioni e altre patologie); il THC, ossia il tetraidrocannabidiolo, deve essere mantenuto sotto la soglia consentita dalla legge perché è ciò che determina gli effetti psicotropi della marijuana. I prodotti in vendita nei cannabis shop sono al 100% legali e certificati, privi di effetti psicotropi e rispettano il limiti consentiti dalla legge.

Spiegato cosa sia la canapa legale, ora vediamo dove si può trovare. I negozi fisici specializzati sono diversi e sono presenti in ogni città, ma è possibile acquistare la marijuana light anche online. Tra gli e-commerce più preparati in materia, vi cito Erba Legale: vi basterà dare un’occhiata al sito per trovarvi a scegliere tra un vasto assortimento di piante perfettamente pulite, ed inoltre troverete anche il polline di Marijuana con CBD 5% (Blueberry, Mango Kush, Cheese) e anche l’hashish legale “Afghan Hash” con CBD 10%. Il servizio offerto dai ragazzi di Erba Legale è veramente celere: le spedizioni verranno effettuate in 24 ore con corriere espresso in tutta Italia, mentre a Roma e provincia la consegna sarà addirittura in giornata.

 

admin Autore