Pulizia dei pavimenti in legno

La pulizia dei pavimenti in legno padova e parquet deve essere eseguita con attenzione e delicatezza, evitando di utilizzare detergenti o altri prodotti che potrebbero rovinare il legno, a causa di un eccessivo contatto con l’acqua, con sostanze che potrebbero intaccarlo o con strumenti che potrebbero graffiarlo. Vediamo quindi come pulire i pavimenti in legno.

1. Panno in microfibra
Se i vostri pavimenti in legno non sono particolarmente sporchi, potrete evitare di adoperare detergenti ed utilizzare semplicemente un panno in microfibra leggermente inumidito. Immergete il panno in acqua tiepida e strizzatelo molto bene. Passatelo sul pavimento per raccogliere facilmente la polvere e sfregate un po’ di più per rimuovere eventuali macchie. Asciugate il pavimento passando un panno morbido e asciutto.

2. Detersivo per parquet all’aceto e sapone di Marsiglia
Se lo desiderate potrete preparare voi stessi un detersivo fai da te per i vostri pavimenti in legno. Basta versare in 4 litri d’acqua con 50 millilitri di aceto bianco e un cucchiaio di sapone di Marsiglia in scaglie. Utilizzate acqua tiepida e mescolate bene gli ingredienti in modo che il sapone si sciolga. Strizzate il panno il più possibile prima di passarlo sul pavimento.

3. Bicarbonato di sodio
Per rimuovere dal parquet eventuali segni e striature lasciati sulla sua superficie dalle scarpe, ricorrete al bicarbonato di sodio. Cospargete i punti critici con il bicarbonato e spruzzate su di essi una soluzione formata da acqua e aceto in parti uguali. Lasciate agire per qualche minuto e poi con uno strofinaccio eliminate i segni.

4. Tè verde
Per lucidare pavimenti in legno e parquet un ottimo prodotto è il tè verde. Preparate un normale infuso di tè verde utilizzandone una bustina per 500 millilitri d’acqua bollente. Lasciate raffreddare il liquido, rimuovete e strizzate la bustina. Adoperate l’infuso di tè per inumidire il panno con cui luciderete il pavimento.

4 cose da tenere a mente quando si cercano mobili su misura

Non c’è davvero un modo molto più frugale e favoloso per ottenere nuovi mobili attraverso un buon progetto di arredo fai da te! Trova un mobile con grandi linee, strutturalmente forte e si è pronti per andare al lavoro.
Stai pensando di fare un progetto di arredo fai da te? Ecco 5 consigli per aiutarvi a ottenere il progetto perfetto! Hai un progetto in mente?
Prima di iniziare a creare il vostro prossimo pezzo fai da te, è necessario capire cosa si vuole finire con o che tipo di arredamento che si desidera trasformare. Vuoi un nuovo comò? Avete bisogno di un nuovo stand TV? È necessario capire qual’è il vostro risultato finale desiderato in modo da sapere con che tipo di mobili su misura iniziare.
Trova un solido pezzo di arredamento
Per un buon progetto di mobili fai da te devi trovare un solido mobile in legno. Assicurati che sia in legno massello guardando il fondo del mobile. Se non è in legno massello, vedrete linee di cui il laminato si sovrappone al finto legno.
mobili in laminato non è ideale per la finitura, perché possono pelare facilmente e anche iniziare a bolla se diventa troppo uso. Queste sono cose che non possono essere facilmente risolti.
Cercare le linee graziose
Le linee di un mobile sono qualcosa che non si può cambiare. Così, quando cercate per il vostro prossimo progetto dei mobili fai da te, assicuratevi di prestare attenzione alle linee. Volete qualcosa di più moderno che ha linee più increspate e diritte? O volete qualcosa di vintage che ha un aspetto più curve?I vecchi pezzi d’epoca hanno molto più in dettaglio, che è davvero difficile da trovare in nuovi mobili.

Ottenere il giusto prezzo
Avere un bilancio in mente di ciò che si vuole spendere per il vostro mobile. Tenete a mente il costo delle forniture, carta vetrata, ferramenta, vernici, ecc
Il mio posto preferito per cercare mobili usati è su Craigslist. Non c’è davvero un altro posto dove si possono trovare tali offerte incredibili. Quasi ogni prezzo è trattabile! Le offerte che troverete molto probabilmente saranno meglio di qualsiasi prezzo che potreste trovare in un negozio dell’usato.

Si ringrazia per la collaborazione lo staff di: http://piransigfrido.it/showroom/