servizi

Riqualificazione energetica Padova, ecco come progettare un impianto

Per riqualificare una struttura dal punto di vista energetico e tecnologico, bisogna intervenire sugli impianti. Il passo fondamentale però è affidarsi a professionisti in grado di soddisfare le diverse esigenze, rispondendo in modo innovativo e all’avanguardia alle richieste.

Solo professionisti competenti nel loro ambito di specializzazione sono in grado di consegnare l’impianto chiavi in mano, passando per studi specialistici e progettazioni integrali.

Se stai cercando un servizio di riqualificazione energetica Padova, allora queste informazioni ti torneranno senza dubbio utili.

In particolare, ecco le fasi principali per la progettazione di un impianto, che sia energetico o tecnologico:

  • Studio di fattibilità in fase iniziale
  • Progettazione preliminare, seguita da modifiche e integrazioni per arrivare alle fasi definitiva, esecutiva e costruttiva
  • Fornitura e installazione dell’impianto
  • Direzione dei lavori da parte di personale specializzato, esperto e qualificato
  • Collaudi e test di verifica
  • Erogazione di incentivi e/o certificati bianchi
  • Ricerca di finanziamenti utili alla realizzazione della riqualificazione energetica

In base alle specifiche esigenze del cliente si procede con la realizzazione dell’impianto per lui ideale, che si tratti ad esempio di bruciatori, pompe di calore, caldaie oppure generatori a condensazione, caldaie a biomasse alimentate a pellet oppure a cippato.

La consulenza è precisa e curata nei dettagli. Quando si tratta di riqualificazione energetica infatti si mette al centro non solo la manutenzione e la gestione dell’impianto ma anche la sua ottimizzazione ai fini del risparmio energetico.

Una consulenza attenta analizza con precisione l’impianto, partendo dalla raccolta dei dati di consumo all’individuazione di aspetti critici. Si valutano tutte le soluzioni sia per migliorare l’impianto che per sostituirlo in via definitiva, si procede con lo studio di fattibilità e si avvia una ricerca tecnologica secondo le direttive più innovative a disposizione. Infine si ricercano eventuali incentivi e finanziamenti per la progettazione efficiente degli impianti.